Il 2014 ha rappresentato un crocevia di grande rilevanza nel mondo di internet: a livello mondiale, per la prima volta, il numero di utenti che navigano da dispositivi mobili ha superato quello degli utenti che navigano da PC. Assumono dunque un’importanza sempre maggiore le versioni mobile di siti e portali aziendali, in un contesto in cui l’esperienza dell’utente è sempre meno vincolata all’utilizzo di un PC da scrivania, ed è invece sempre più legata alla mobilità.

Che cosa significa responsive?

Disegnare e realizzare un sito web in chiave responsive significa pensare all’esperienza che l’utente avrà da molteplici e differenti periferiche. Con la rapida diffusione dell’abitudine di navigare nel web da smartphone e tablet, diventa importante considerare quanto semplice e coinvolgente sarà la visualizzazione del sito da parte dell’utente.

Perché è importante avere un sito responsive?

Il web è un canale che, a livello potenziale, può ampliare in modo esponenziale la nostra rete di clienti potenziali e reali: la chiave è capire le loro esigenze, interessarli e quindi soddisfare le esigenze stesse. Ad oggi, il tempo che ognuno di noi spende quotidianamente utilizzando uno smartphone è estremamente elevato, e concerne lavoro, svago o ricerca di informazioni utili: se un utente (e potenziale cliente) visita il nostro sito aziendale da smartphone, ma il sito non è responsive, si troverà davanti ad una miriade di testi e tasti microscopici. Anche se la nostra azienda fornisse prodotti e servizi per lui interessanti, non avrebbe modo di approfondire la questione: se è particolarmente diligente e interessato, forse ricorderà di visitare il sito da PC una volta arrivato a casa o in ufficio, ma ad ogni modo la possibile interazione sarebbe rimandata, se non persa.

Un sito responsive costa di più?

Questa convinzione, diffusa e radicata, in realtà è lontana dalla realtà. Infatti, lo sviluppo di un sito totalmente adattivo sin dalla sua nascita rende il sito stesso capace di adattarsi ad ogni dispositivo, presente e futuro. Mentre in passato era necessario copie differenti di uno stesso sito (versione desktop / versione mobile), oggi la creazione di una singola versione, nativamente pensata per più dispositivi, riduce costi e tempi di sviluppo.

Di | 2016-12-01T23:08:26+00:00 25 agosto 2016|Weblog|0 Commenti

Qualche cenno sull'autore:

Mi chiamo Gerardo Bramati e dal 2009 sono attivo nel settore della comunicazione in Ticino. Nel corso della mia esperienza mi sono occupato di marketing, CRM, geomarketing, pubbliche relazioni, web, comunicazione aziendale e comunicazione politica. A lato di studi universitari di gestione dei media ho approfondito la creazione grafica e la gestione dei social media. Oggi mi dedico al 100% alla consulenza.

Scrivi un commento