“Creeremo pulsanti sullo schermo così belli che vorrai leccarli.” (Steve Jobs)

Sei intento a creare ottimi contenuti per attrarre il tuo pubblico. Un pubblico che vuole conoscerti, condividerti e fidarsi di te.
Ma che succede se non riesci mai a catturare l’attenzione di queste persone?
Cosa fare se i visitatori del tuo sito web danno un’occhiata veloce ai tuoi testi e poi se ne vanno perché le tue pagine sembrano noiose e amatoriali?
Li perdi alla prima parola. I tuoi messaggi non hanno possibilità di mettere radici.
In questo caso il design web può aiutare perché crea un’atmosfera di benvenuto accogliente. Coinvolge i tuoi visitatori e li guida tra le tue pagine web, così che possano trascorrere del tempo a guardare cosa vuoi proporre loro. In pratica è la differenza che passa tra il gettare un cibo preconfezionato davanti al tuo cliente oppure presentargli un piatto guarnito con cura e dall’odore delizioso.
Vuoi creare appetito per i tuoi contenuti web? E allora vediamo sei consigli di design per rendere il tuo sito web davvero goloso, tanto che dovrai avvertire le persone di non leccare i loro schermi.

1. Pensa ai tuoi ospiti

Un design delizioso è infattibile se non sai per chi stai cucinando.
Se vuoi azzeccare font, colori e immagini che risuonino in armonia con le persone della tua nicchia di riferimento devi conoscerne vita morte e miracoli.
Cosa devi sapere su di loro in particolare?
A che gruppo di età, genere e livello culturale appartengono.
Punti bonus in più se conosci dettagli anche psicografici, come ciò che li motiva, quello in cui credono e da quali altre aziende comprano o sono attratti.
Prima di preparare una pietanza vorresti sapere di eventuali allergie, giusto? Allo stesso modo è importante conoscere quali argomenti sono considerati spiacevoli o da evitare secondo il tuo pubblico di riferimento.

2. Parla la loro lingua a livello tipografico

Font personalizzati ti collocano fuori dai soliti Helvetica, Times Roman, Georgia, Verdana, permettendoti di esprimere il tuo brand e la personalità del tuo sito web attraverso un’interfaccia unica e in linea con i tuoi valori.

Caratteri Serif — ovvero quelli con le “grazie” — sono classici e tradizionali.

I caratteri Sans-serif — quelli con le lettere uniformi — sono moderni e contemporanei.

Il tutto chiaramente con le dovute eccezioni: dovrai fare affidamento sui tuoi occhi per capire se sei sulla strada giusta per te.

Dove trovare font personalizzati? Ad oggi è molto più facile. Ci sono svariate offerte commerciali che vendono a un prezzo accessibile font unici per il tuo sito web. I Google Font sono addirittura gratuiti…

Un lettering personalizzato ti permette di far emergere i tuoi contenuti e di rinforzare la personalità delle tue parole.

3. Usa colori che abbiano senso nel tuo mercato

Se hai svolto una ricerca approfondita sugli interessi delle persone all’interno della tua nicchia di mercato (come da punto 1), dovresti già esserti fatto un’idea di quali colori potrebbero funzionare meglio.
All’inizio ti consiglio di scegliere due colori dominanti che rappresentino il tuo brand.
Per te avere due colori si rivela una semplificazione del lavoro quando devi effettuare una scelta colore.
Per il tuo pubblico due colori saranno più semplici per riconoscere e ricordare il tuo brand.
Come effettuare la scelta di soli due colori tra i tanti a disposizione?
Prendi nota dei prodotti più venduti sul tuo segmento di mercato. Quali colori ottengono maggiore appeal tra i consumatori?
Non devi fare chissà quale ricerca, ti basterà prendere ispirazione da ciò che già funziona.

4. Racconta la tua storia di valore con immagini suggestive

Ok ammettiamolo: trovare immagini che funzionino è spesso un gran casino.
Che sia per le pagine del sito web, che sia per un post del blog, finisce per diventare “un’altra cosa in più da fare”.
Eppure i risultati ripagano la fatica impiegata.

Per quanto possa essere perfettamente curata a livello linguistico, qualsiasi pagina sembrerà indigeribile, se non associata a un’immagine affascinante.

Hai presente quanto conta l’immagine di copertina di un libro o di un evento qualsiasi?
Fa una differenza abissale, perché rende facile la cosa più difficile. Ovvero rende facile alle persone iniziare a interagire con la pagina e il suo contenuto. Le immagini sono processate immediatamente dal cervello umano e se sai scegliere quella che crea un pizzico di curiosità nel lettore lo porterai al titolo e al primo paragrafo del tuo testo. Una grande vittoria, se avrai scritto contenuti utili e di valore.

5. Ordina le tue informazioni in modo gerarchico

Le gerarchie visive aiutano i tuoi visitatori a navigare attraverso le tue pagine e assorbire le informazioni nell’ordine che decidi tu.
Il processo è molto più semplice di quanto non possa sembrare.
Dai un’occhiata alle informazioni su ogni pagina del tuo sito web. Cosa vuoi che notino i tuoi visitatori come prima cosa? Probabilmente il nome del sito o il logo.
Poi cosa vuoi che salti all’occhio? Certamente il titolo della pagina e l’immagine in evidenza.
Dopo averli portati a guardare i contenuti della pagina dove vuoi che pongano la loro attenzione?
La gerarchia visiva dirige gli occhi di chi legge attraverso le informazioni delle tue pagine assegnando a queste informazioni un ordine di importanza a seconda della posizione, della formattazione e degli spazi bianchi che le circondano.
Il contenuto più importante? Rendilo più largo, più marcato e più appariscente. Lasciagli anche un’ampio respiro: lo spazio bianco delinea il bulbo oculare.
La seconda informazione più importante? Rendila più piccola, meno marcata e non così appariscente.

Scendendo nella gerarchia visiva ricorda sempre: meno importante è l’informazione, meno “peso visivo” dovrà avere.

6. Mantieni tutto omogeneo con una guida allo stile

Bene, hai usato colori, font, immagini strepitose e una gerarchia visiva per creare pagine leccabili e succulente.
E ora che succede? Fai in modo di tenere unito il tutto!
Crea una semplice guida dello stile grafico, per mantenere l’efficacia del lavoro svolto.
Non deve essere un mattone da 20 pagine. Prova con queste semplici basi:

  • Apri un foglio di testo e annota i tuoi colori ufficiali.
  • Segna dove quale font hai usato e dove.
  • Annota il nome del file del tuo logo ufficiale e dove si può trovare.
  • Scrivi anche tutte le fonti dalle quali hai attinto per le fotografie, così che tu possa ritrovare tutti gli stili che hai usato in passato.
  • Aggiorna il documento con gli eventuali aggiornamenti di stile che avvengono sul tuo sito web.
  • Una volta creato un sito attraente, fai in modo che le persone tornino a visitarlo offrendo loro in modo duraturo contenuti curati e ben presentati visivamente.

Prendi le tue decisioni di design per il tuo sito web, poi continua ad applicarle usando la tua guida allo stile come punto di riferimento.
E non dimenticare l’avviso “per favore non leccare il tuo schermo”. Ne avrai bisogno 😉


Articolo tradotto da 6 Website Design Tips that Will Have Your Audience Licking Their Screens


Se non sei pigro, puoi dare un’occhiata alle nostre soluzioni web
Di | 2016-12-01T23:08:26+00:00 15 settembre 2016|Weblog|0 Commenti

Qualche cenno sull'autore:

Laureato in Discipline Semiotiche, dal 2010 ho approfondito la passione per la scrittura sul web e le derive SEO user oriented. Web marketer e Social Media Manager con una predilezione per gli obiettivi S.M.A.R.T.E. Esploratore convinto di traiettorie di significazione sempre nuove.

Scrivi un commento